Il dodecalogo del portatore sano d’agenda

  1. Non avrai nessuna agenda al di fuori di quella che hai già.
  2. Se qualcuno ti chiede se hai impegni, risponderai sempre ‘devo vedere’. Gli spazi saranno bianchi e quelli che non sono bianchi sono occupati dal gioco del tris e dell’impiccato
  3. L’agenda ti impone di cancellare quando ti viene chiesto ‘dai, trova uno spazio per me’. All’occorrenza scrivi quello che non avresti comunque fatto e cancellalo per far piacere a chi ti chiede di trovar-gli/le comunque spazio.
  4. Avrai bisogno della tua agenda solo per i due primi mesi. Quando avrai capito che in palestra ci dovrai andare sempre e comunque solo lunedì, mercoledì e venerdì ne potrai anche fare a meno.
  5. Si sa che 10 righe divise tra sabato e domenica sono sempre troppo poche per tutti gli impegni del weekend.
  6. La tua agenda non ti servirà per prendere il contatto facebook della tipa appena conosciuta. Molto più comodo uno smartphone. Ma non ti preoccupare: lo stile anni ’90 non tradisce mai.
  7. Non c’è niente di più bello che mettere una barra sulle feste in cui è vietato per convenzione chiamare per lavoro.
  8. Se sei uno stakanovista, l’agenda sarà il tuo più bel regalo per quest’anno.
  9. C’è chi ha l’agenda in pelle, chi quella della banca o del macellaio di fiducia. Ma vuoi mettere che il tuo amico figherrimo ha quella della Camera dei Deputati?
  10. Non c’è nulla che la tua agenda non sappia fare. Tranne mentire. A te stess*.
  11. L’agenda altrui è sempre più bella. Fattene una ragione.
  12. Non ti stupire che a fine anno non avrai più spazio. Anche quest’anno ce l’hai fatta. Ed hai superato il 21 dicembre 2012.

Altrimenti cercate un’agenda più tecnica.

About these ads

5 responses to “Il dodecalogo del portatore sano d’agenda”

  1. lois says :

    non ci crederai. Ne compro una nuova ogni anno e fatta la pace delle prime cinque sei giornate di gennaio… la lascio intonsa, al massimo qualche appunto furtivo fuori data… viaggio ancora a memoria o con le svegliette dello smartphone!
    Ma comunque il decalogo è verissimo!

  2. icittadiniprimaditutto says :

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  3. eleonora teragnoli says :

    Senza escludere il fatto che una volta che cominci a segnare tutto in agenda, le tue capacità mnemoniche vanno totalmente a farsi fottere. Io l’anno scorso ho dimenticato persino di andare a prendere mio padre alla stazione, perché non me lo ero segnato in agenda….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 286 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: