Tutto il resto è (PARA)noia: guida per principianti

Ammettiamolo!

Tutti siamo paranoici, almeno un po’, almeno in alcuni frangenti della nostra vita. All’inizio la consapevolezza dello stato paranoico genera ansia, turbamento e disapprovazione interiore,ma anni di esperienza mi hanno resa una vera e propria esperta in materia, tanto da condividere cotanta ricchezza con tutti voi, neo paranoici turbati.

Cominciamo prendendo ad esempio la situazione-tipo: un tipo che ci piace! Il caso per eccellenza, in materia.

Il tipo che ci piace ci invia a prendere una birra

Step paranoico n°1:

-Perché mi ha invitata?Mica gli piacerò?No, quello stava con quella che è bella, simpatica brava, etc,etc, che c’entro io?Ma perché mi ha invitata dopo tanto?forse ha un’altra contemporaneamente a me?e che mi metto?no, quello no, sembro facile.Quell’altro no, sembro sciatta. Ma a lui cosa piacerà di me?e se mi scordo il deodorante?Oddio, non ho messo il deodorante sono sicura, etc,etc…..-

Soluzione:

Fermarsi, respirare e ripetere le seguenti parole al proprio cervello:

ANCHE LUI FA LA CACCA(ripetere, a seconda della necessità, dalle due alle trecento volte).

Il tipo che ci piace ci bacia

Step paranoico n°2:

-Oddio, ho mangiato le patatine, ho bevuto la birra, ho fumato, ho lavato i denti prima di uscire?non mi ricordo, cavolo, aspè, ma il deodorante, quindi, l’ho messo o no?ma la maglia puzzerà di fritto?ma bacio male?e se bacio male?adesso se mi dice che è stanco, vuol dire che bacio male, non mi chiamerà mai più, dirà a tutta la città che bacio male.Non potrò più uscire di casa, come faccio?

Soluzione:

Fermarsi, respirare e ripetere le seguenti parole nel proprio cervello:

QUESTO E’ IL BALLO DEL QUA QUA, E DI UN PAPERO CHE SA FARE SOLO QUA QUA Più QUA QUA QUA.

Il tipo che ci piace, disdice un appuntamento con noi

Step paranoico n°3 (Armageddon)

-Ecco, lo sapevo, l’ho spaventato, mi ha detto che il suo amico deve traslocare, non lo sapeva l’altro giorno?possibile?Gli ho detto un “noi” di striscio, per sbaglio, e questa è la reazione, perchè poco fa non me l’aveva detto che aveva da fare, no, quindi è a causa di quel “noi”che mi è scappato,non mi richiamerà più, non gli piaccio neanche forse, vuole solo venire a letto con me, me lo sento, è così!!Ma magari neanche quello, del resto ne avrà di ragazze carine attorno, mica ci sarò solo io….io non troverò mai nessuno che mi vuole bene, non sono in grado…ma perché mi dispiace così tanto?mi sono innamorata?lo conosco da una settimana, no, si, forse, chi lo sa!sto sudando, ma l’ho messo oggi il deodorante?no, non lo so…non mi ricordo, adesso se ne va, lo so….-

Soluzione:

Dale a tu cuerpo alegria Macarena 
Que tu cuerpo es pa’ darle alegria y cosa buena 
Dale a tu cuerpo alegria, Macarena 
Hey Macarena 

Adesso, caro lettore, anche te con queste semplici linee guida, saprai (con)vivere nell’immenso mare della paranoia, come Ulisse, troverai il tuo modo per non gettarti in pasto alla tua sorte.

Quella del paranoico agonistico è una vita dura, piena di pericoli ed ostacoli, ma non demordere!c’è speranza anche per noi per (soprav)vivere…Vi saluto miei cari…Buona paranoia a tutti voi!

 

[...ma, sarà piaciuto quello che ho scritto?ma avrò scritto bene?e se ho fatto errori?diranno che fa schifo, no, anzi, fa schifo, lo so, non mi firmo, no, meglio di no, tanto fa schifo, poi se no mi riconoscono e mi assoceranno, per sempre, a quella che ha scritto sta schifezza......]

Laetitia

About these ads

Tag:, , , , , , , , , , , ,

13 responses to “Tutto il resto è (PARA)noia: guida per principianti”

  1. in fondo al cuore says :

    Hahahahaha fortissimo! :)….. ma piacerà il commento?…ma si capisce che mi è piaciuto?….ma avrò scritto corretto?… ;)

  2. ilaria says :

    ma l’avevi messo il deodorante quando scrivevi?

  3. Paolo says :

    Molto bravi, molto bravi…bel contributo…

  4. larosaviola says :

    se disdice l’appuntamento però…..ah! :D

  5. mymoleskine1 says :

    Ahah ahah ahah ,ma sul serio si fanno tutte stè paranoie!?
    Ma avrò scritto giusto paranoie e non noie? :lol:
    Ciao ;)
    Mya

  6. poemonapage says :

    AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHHAAHAHAHAHAH||||
    Oh mamma!!!!!

    Fermatemi.
    Vi prego.
    Cado dalla sedia. Rotolo sul pavimento.
    Fermatemi. Finisco al piano di sotto altrimenti!
    Non riesco a smettere di sbellicarmi! (e non esistono termini migliori di “sbellicarsi”! perciò sì, sto vivendo un dramma! O una tragicommedia – dipende dai punti di vista, in effetti).

    Ho dovuto linkare questo post alla mia migliore amica che, conoscendomi bene (e non essendo troppo diversa da me) mi ritroverà in queste tue parole.

    Nell’ordine, punti uno e due: il deodorante. Alla prima uscita col ragazzo che sto frequentando ora temevo di essermelo dimenticato, così sono entrata in un supermercato e… sì, diciamo che ho risolto il problema, ahah!
    Punto tre: anche lui è in ballo coi traslochi dei parenti. Non sarà tutta una scusa per non farsi QUEI BREVI 60 km che da casa degli zii traslocanti conducono alla via in centro città dove io oggi sono andata (rendendoglielo noto, per puro caso) a cambiare un vestito a righe orizzontali? (me lo diceva un’altra mia amica che le righe orizzontali non valorizzano nessuno, ma io “bello bello, è bello, è un bel vestito bello, bello il vestito bello! Mi fa sembrare una parigina!” – ma solo successivamente ho notato di sembrare una baguette lievitata male).
    Forse il trasloco è una metafora. Non un cambio di case, ma un cambio di ragazze. Voleva forse comunicarmi ciò? Voleva farlo in modo poetico, e io non ho colto la sua arte? Voleva insomma scaricarmi???

    Lo vedo domani. Domani glielo chiedo se mi vede perché non mi vuole vedere più, perché se mi vede per non vedermi, allora io ho visto bene!

    Un caro saluto, totalmente privo di paranoie.
    (Però forse non hai capito quanto ho amato il tuo articolo. L’hai capito? Davvero, davvero, l’ho amato. Ora me lo stampo e me l’appendo in camera. Ascoltando la macarena).

    Un bacione!
    Paola

    • Laetitia says :

      Paola…..non sei sola…come puoi vedere, fai una cosa, se domani lo vedi glielo chiedi, se domani non lo vedi, vai a ballare balli di gruppo con la tua amica…..:)

  7. missfiga says :

    Ok, lo ammetto!
    Qualche volta sono stata colpita dallo step paranoico numero 3… credevo di essere folle, ma per fortuna scopro di essere comunemente normale!
    Kiss :-)

  8. Licia says :

    ho 49 anni, mia figlia 26.. e tutte e due ci siamo rotolate dalle risate dopo esserci riconosciute in pieno..:-)) Complimenti, brava!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 286 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: